Come trovare gli interessi nascosti nelle opzioni di targeting di Facebook ADS

di Filippo

C’è una ragione per cui gli interessi nascosti di Facebook Ads sono chiamati “nascosti”… Facebook non è più la miniera d’oro della pubblicità che conoscevamo una volta. I giorni di CPM economici, nessuna concorrenza e un mercato non sfruttato sono finiti. Oggi, se non stai facendo pubblicità su Facebook con almeno una campagna di retargeting, ti stai perdendo dei frutti a basso costo.

Se stai facendo ricerche, potresti aver bisogno di aggiornare il tuo approccio. E supponendo che tu sia in un mercato molto competitivo, tutto inizia con il targeting.

Ora, poiché Facebook ha reso la sua piattaforma pubblicitaria a prova di stupido, l’interfaccia limita il numero di interessi suggeriti disponibili per certe parole chiave.

In altre parole, Facebook ha limitato noi inserzionisti mostrandoci una quantità limitata di suggerimenti di interesse a cui mirare. Quindi, come possiamo accedere a questi “interessi nascosti” di Facebook e iniziare a targettizzarli per massimizzare i nostri CPM e le prestazioni della pubblicità sociale? Beh, continuate a leggere e ve lo mostreremo.

Perchè Facebook nasconde gli interessi

Come ho accennato sopra, la piattaforma pubblicitaria di Facebook è così dedicata a fornire una esperienza facile da parte dell’utente che in realtà è andata a nascondere agli occhi degli inserzionisti i reali interessi targettizzabili.

Qui sotto vedrete cosa intendo. Questo è ciò che si trova quando si digita il termine “yoga” all’interno della piattaforma di suggerimento di targeting dettagliato:

So ciò che stai pensando: “Sono quasi certo che se continui a cercare negli interessi correlati puoi trovare più interessi per targettizzare”. E magari potresti avere pure ragione, ma sai quanto tempo impiegheresti a trovarli?

Probabilmente si potrebbe accedere ad altri 20 interessi correlati in pochi minuti. E questo supponendo che ognuno sia abbastanza grande e disponibile all’interno dell’interfaccia. E sapete cosa si dice delle supposizioni…

Qui sotto troverai uno screenshot dei suggerimenti per “pose yoga” (un interesse correlato a “yoga”). Tuttavia, solo perché un suggerimento è correlato a una parola chiave non significa che avrà la dimensione del pubblico di cui hai bisogno o sarà disponibile per il targeting.

Non è frustrante? Anche se pensi di inserire interessi con un’alta rilevanza, non è detto che trovi subito l’interesse chiave per il tuo progetto.

E non pensare che targettizzare su interessi simili suggeriti da Facebook sia una buona idea perchè otterresti solo un pubblico troppo ampio e non in linea con i tuoi obiettivi. Vorresti ritrovarti davvero a che fare con dei Perditempo?

Tipico esemplare di Perditempora Selvaticus

Facebook mostra gli stessi suggerimenti a tutti. Con più di sei milioni di inserzionisti che utilizzano la piattaforma e in crescita, Facebook ha dovuto rendere la sua interfaccia il più user-friendly possibile. Ecco perché hanno limitato la lista degli interessi. Molto più facile per gli occhi, bisogna ammetterlo.

Gli interessi che tendono ad apparire hanno spesso un pubblico molto vasto. Sono i primi interessi che vedi, e probabilmente i primi interessi che sceglierai perché sono così rilevanti.

Ma questo non significa che quelli sono probabilmente i primi suggerimenti di interesse che scelgono anche i vostri concorrenti?

Questo significa più concorrenza, che fa salire i prezzi CPM.

Ha senso, vero? Come marketer, non siamo estranei a questo concetto, anche se ne siamo continuamente afflitti ogni giorno.

Ma non preoccupatevi. C’è un altra via.

Come sfruttare gli interessi nascosti di Facebook a tuo vantaggio

Lasciate che la vostra concorrenza si batta per questi “interessi pubblici”. Non avete bisogno di competere direttamente con loro.

Ma come si fa? La mia prima reazione come marketer è quella di cercare risultati migliori in modo da trovare un mercato altamente rilevante ma che solo pochi conoscono. In altre parole, senza concorrenza (CPM più economici).

Per trovare questi “interessi nascosti” manualmente, dovrete fare molte ricerche. E ancora una volta, probabilmente sperimenterete la stessa frustrazione che abbiamo avuto in precedenza quando la nostra ricerca ha portato a un volume basso o a interessi che semplicemente non esistono nell’interfaccia di targeting di Facebook.

Ti mostrerò esattamente come trovare e sfruttare gli “interessi nascosti” nel Business Manager di Facebook utilizzando l’API di marketing di Facebook.

“Facebook Marketing API? È troppo tecnico per me. Non posso appendere”.

È possibile. Non c’è bisogno di essere uno sviluppatore di software per estrarre migliaia di interessi di Facebook dalla Facebook Marketing API.

E la parte migliore? Dato che stiamo tirando direttamente dall’API, questi “interessi nascosti” sono garantiti per essere disponibili nell’interfaccia di targeting di Facebook.

Allora, cos’è l’API di marketing di Facebook?

API sta per Application Programming Interface.

Ma sarò sincero con te: non hai bisogno di sapere cosa significa. Hai solo bisogno di sapere cosa può fare per te.

In termini più semplici, l’API di Facebook Marketing sono i dati che vedete sull’interfaccia dell’annuncio di Facebook. Crudi. Senza restrizioni. Questo è il motivo per cui possiamo accedere a interessi che non sempre appaiono nell’interfaccia – perché l’interfaccia limita quei dati per renderli più user-friendly.

Il compromesso con l’API è che la risposta che otterrai non sarà bella come quella del manager di Facebook Ads.

Come iniziare con l’API di marketing di Facebook

La prima cosa di cui abbiamo bisogno è un token di accesso. Per farlo, dobbiamo fare un salto su Facebook for Developers. Una volta lì, seguite i passi qui sotto:

1) Clicca sul pulsante +Add a New App.

2)Vedrai una richiesta per le tue informazioni di contatto e il nome dell’app. Dopo averli compilati, clicca su Create App ID.

3) A questo punto, tutto quello che devi fare è andare qui per ottenere il tuo token di accesso utente.

4) Non hai bisogno di permessi speciali per accedere a ciò che sto per mostrarti, quindi clicca semplicemente su Get Access Token:

5) Il campo “token di accesso” che vedete lì avrà un guazzabuglio di numeri e lettere. Copia e incolla il tutto negli appunti.

Una volta che avete il token di accesso copiato negli appunti, potete iniziare a usare i metodi che vi mostrerò qui sotto.

Usare diversi metodi API di Facebook Marketing

Ora che abbiamo i nostri token di accesso, ci sono due metodi (URL) per accedere agli interessi nascosti:

Metodo Ad Interesthttps://graph.facebook.com/search?type=adinterest&q=[Golf]&limit=10000&locale=en_US&access_token=your-access-token

Ad interest si collega all’API di marketing con una parola chiave come input e restituisce gli interessi correlati.

  1. Sostituisci “your-access-token” con quello che hai copiato negli appunti
  2. Poi sostituisci la parola “Golf” con la parola chiave che desideri.
  3. Metti l’URL finito nel tuo browser e premi invio. Vedrai una pagina piena di interessi insieme ad altri preziosi dati di targeting.
  4. Una volta che hai inserito le informazioni necessarie nel tuo URL finito, premi “vai” sul tuo browser. Dovresti ottenere tutti gli interessi correlati disponibili come risposta, proprio come l’interfaccia di Facebook Ads manager

ATTENZIONE: I risultati verranno mostrati sotto forma di codice:

Ho limitato la dimensione dello screenshot ma questa ricerca mi ha tirato fuori quasi 1000 risultati

Metodo Suggerimenti

Il metodo Ad Interest Suggestion potrebbe non essere la più potente delle caratteristiche di Facebook, ma può ancora portare interessi rilevanti che il metodo degli interessi degli annunci potrebbe aver mancato. Non funziona per tutte le parole chiave, ma vale sicuramente la pena provare per coprire tutte le basi di ricerca degli utenti.

1. Sostituisci ‘your-access-token’ con il token che hai copiato negli appunti.

2. Sostituite la parola chiave sopra (“Golf”) con la vostra parola chiave. Assicurati di non pasticciare con la parte “%22” tra le parentesi quadre, a differenza del metodo precedente dove sembrava molto più pulito con le semplici virgolette.

3. Metti l’URL finito nel tuo browser e premi invio. Vedrai una pagina piena di interessi specifici e dati di targeting più preziosi. (Dovrebbe avere un aspetto simile a questo una volta che hai inserito la tua parola chiave e il tuo token di accesso – usato un token di accesso falso, testo rosso in grassetto per le variabili che devono essere sostituite:)

4. Una volta che hai inserito le informazioni necessarie nel tuo URL finito, premi “vai” sul tuo browser. Dovresti ottenere tutti gli interessi correlati disponibili come risposta, proprio come l’interfaccia di Facebook ads manager.

Interfaccia Facebook vs. Facebook Marketing API

A questo punto sono sicuro che hai già usato l’esempio precedente per vedere tutti i risultati dell’API di Facebook Marketing con la parola chiave “golf”.

Facciamo un confronto di ciò che la stessa parola chiave ti farebbe ottenere sull’interfaccia utente di Facebook, utilizzando il menu a tendina “Detailed Targeting”:

Dall’esempio qui sopra, vedrai circa 25 suggerimenti di ricerca del target che Facebook Ads Manager è stato in grado di fornire sulla base della parola chiave “golf”.

I metodi API di cui sopra dovrebbero fornire l’accesso a molte altre parole chiave correlate tramite il solo browser. Ho detto che non è bello però — nessuna risposta API lo è mai.

Ma esistono molti strumenti online per trasformare la lunghissima e incomprensibile risposta della chiamata API in un comodo foglio excel, tramite uno script JS.

L’intero punto di questo è quello di risparmiare a te, mio collega di social media marketing, del tempo prezioso. Puoi ottenere una visione di un nuovo pubblico di riferimento senza passare ore a cercare tra gli interessi che non sono disponibili per il targeting o non sono abbastanza grandi.

Anche se tutti i pubblici mostrati qui potrebbero non essere rilevanti per il vostro mercato di destinazione, vi farà risparmiare tempo rispetto alla ricerca attraverso tutti loro con la sola interfaccia.

Considerazioni Finali

Questi metodi permettono di accedere a un enorme mole di dati, e risparmiare tempo in ricerche inutili e macchinose. Tra l’altro questi metodi uniti a una capacità analitica ben sviluppata, fanno davvero la differenza tra il cugino quello bravo, e il Marketer professionista. D’altronde l’esperienza e la capacità di analisi del mercato riesce a far fruttare questo potente strumento con risultati sorprendenti in relazione al budget!

E come sempre e come al solito #fammisapere qui sotto nei commenti cosa ne pensi, e se il post ti è piaciuto condividilo in tutti i Social Network! Vi aspetto anche su FacebookInstagram, e ovviamente TikTok!

Related Posts

Questo Sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella Privacy Policy. Accetto Ulteriori Informazioni

Privacy & Cookies Policy